Con la scusa di un caffè…

Capita che spesso si usi lui, il caffè, come scusa per vedersi con qualcuno, per approfondire quel “come stai” che tante volte, ammettiamolo, lo pronunciamo per circostanza; o come semplice coccola appena svegli, per dare motivo di esistenza alla prima mezz’ora di risveglio dal letargo.

Gustarselo e nel mentre guardare fuori la finestra con gli occhi persi chissà dove, pensando alla giornata che ti aspetta, se lui o lei ha letto il tuo messaggio della buonanotte e ti ha risposto con un dolce buongiorno, l’unico in grado di aggiungere la giusta quantità di zucchero alla tua giornata; o magari quella giusta dose di coraggio per affrontare qualsiasi tipo di esame ti aspetti.

Oppure assaporarlo mentre confidiamo a quell’amico/a, fratello o sorella che la vita ci ha donato, i nostri più intimi segreti, le nostre paure più nascoste, quelle fragilità di cui abbiamo vergogna a mostrare addirittura a noi stessi. Quel momento in cui forse è l’unico dove permettiamo a chi ci è davanti di guardarci veramente occhi negli occhi, facendolo/a entrare nella parte più segreta di noi.

E allora che quella dose di caffeina ci dia la carica per migliorare la nostra giornata, per farci essere felici e per dare la spalla a qualcuno che magari ha bisogno di versarci qualche lacrima 🙂

Canzone da ascoltare: Parla con me, Eros Ramazzotti. https://www.youtube.com/watch?v=bThSI666jJY

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...