Storia di una quarantena: Episodio 9. Gioia.

Siamo arrivati ufficialmente alla Fase 2, dove piano piano, lentamente, ci si riappropria della normalità. Io ancora lavoro da casa e non mi dispiace, posso finalmente andare a trovare mia madre, ma gli amici ancora no, anche se con loro ci mettiamo d’accordo per incontrarci al supermercato, rispettando la distanza di sicurezza.

Ogni volta che vedo o sento Marco è un colpo al cuore: si è ripreso dalla storia finita con Sara, e mi ha anche detto che per ora vuole stare tranquillo; nel mentre mi chiede informazioni sul famoso “tipo” che mi piace, e io ogni volta devo appuntare le caratteristiche di quest’uomo immaginario, per non destare sospetti.

Ora sono in video chiamata con Laura e ovviamente stiamo parlando di Marco:

“Ma perché non glielo dici?”

“Ma sei matta? Sai che figura ci faccio? E poi lo perderei…”

“Secondo me no…” mi dice con uno sguardo strano.

“Laura… c’è qualcosa che tu sai e io no?”

“Io? Nulla…”

“Laura…” le dico fissandola attraverso lo schermo nei suoi occhi verdi.

“Dico che voi due siete due scemi! Vi piacete entrambi, mi mettete in mezzo e…” mi ribatte sbottando.

Il cuore manca di un battito.

“Cos’hai detto?”

“Che mi mettete in mezzo!” risponde imbarazzata.

“No, prima…”

“Che vi piacete!”

“Non prendermi in giro Laura!”

“Non ti prendo in giro! Marco me lo ha confessato qualche giorno fa… tu gli piaci e non come amica!”.

Non riesco a credere a quello che Laura mi sta dicendo. Possibile che io piaccia a Marco e non me sia mai accorta?

“E perché non si fa avanti allora?”

“Perché la cretina della mia migliore amica gli ha fatto credere che le piace un altro!” mi risponde quasi urlando.

E io resto di sasso, perché so che ha ragione.

“Sono una cretina…”

“Confermo!”

“E quel messaggio che mi ha mandato Sara allora?” le chiedo, riferendomi a una foto che Sara mi ha inviato qualche giorno fa di lei e Marco, dicendomi che erano tornati insieme.

“Foto vecchia come Matusalemme! Se solo lo avessi chiesto a Marco!”

“Lo so, ma avevo paura…”

“Fatti avanti, amica mia!”

“Tu dici?”

“Dico!”.

Ad un tratto suonano alla porta e noto che Laura si agita.

“Amica mia, mi sa che hai visite! Io ti lascio… ehm, ciao!”

“Ciao!” dico stupita a uno schermo vuoto visto che Laura ha già interrotto la telefonata.

Sospiro, vado ad aprire e… se non muoio di infarto durante questa pandemia, non muoio più: davanti a me c’è Marco con una valigia, una chitarra, mascherina sul volto e gli occhi che brillano.

“Considerato che teoricamente devo stare 14 giorni in isolamento, ce la fai a sopportare la mia presenza non presenza?” mi chiede “io non so se ce la farò a non prenderti per mano e a darti il nostro primo bacio, soprattutto dopo che ti avrò detto che non ti voglio più solo come migliore amica, ma anche come compagna e amante” aggiunge guardandomi intensamente negli occhi. E io mi devo appoggiare al mobile di ingresso per non cadere.

“Marco… tu sei pazzo! Se ti beccano qui…”

“Ma se io resto chiuso dentro casa tua per 14 giorni senza uscire no!” mi dice “Gioia, l’ho capito che quel tipo sono io, o meglio me lo ha fatto capire Laura… perché non mi hai detto nulla?” mi chiede, mentre entra dentro casa e si toglie la mascherina, restando ad almeno un metro da me. Dio solo sa la forza che mi serve per non fiondarmi tra le sue braccia.

“Perché tu stavi insieme a Sara, che è molto più bella di me, e poi non volevo perdere il mio migliore amico…” gli dico con voce tremante e le lacrime agli occhi.

“Stavo con Sara, è vero… ma Sara non è te, te che mi ascolti, che ci sei, che mi mandi a quel paese senza problemi, che nonostante sai che sto per fare una cazzata e me lo dici mi offri la tua spalla, che ti perdi nella mia musica… e io voglio esserci per te, mandarti a quel paese senza problemi, essere la tua spalla per combinare una cazzata e farti perdere nella mia musica… oltre che non vedo l’ora di baciarti e perdermi in te e nella nostra storia… e ti assicuro che al sol pensiero sento scariche elettriche in tutto il corpo… mi hanno detto che questa cosa si chiama “chimica”… ” mi dice con voce dolce ed occhi che immobilizzano i miei.

Io non ho parole… quello che mi sembrava impossibile sta diventando realtà. Le lacrime iniziano a sgorgare senza freni.

“Gioia, dimmi qualcosa, ti prego…” mi chiede Marco implorante.

“Dovrò fare uno sforzo immane per non baciarti e non abbracciarti nei prossimi quattordici giorni, ma ci sono riuscita per tutto questo tempo, ce la posso fare…”

“Recupereremo, tesoro, fidati!” mi dice con voce suadente e facendomi l’occhiolino.

“Marco! Così non mi aiuti!” ribatto frustrata “e della nostra amicizia? Che ne sarà?”

“Sarà ancora più bello, Gioia. Quando litigheremo ci chiariremo, faremo pace… e non ci perderemo” mi dice Marco dolcemente “Allora? Posso stare qui?”

“E come farai con le video lezioni?”

“Ho il pc con me, e ovviamente ti pago corrente, luce, gas e acqua, spesa… il pianoforte che hai ancora funziona?”

“Sì” gli rispondo titubante.

“Che succede?” mi chiede notando la mia incertezza.

“Marco… questa sarebbe una convivenza… e tu sei allergico… forse dovrei ricordarti come è andata a finire con Sara…”

“Ma Sara non è te, Gioia. E io voglio stare con te”.

Le lacrime riprendono ad uscire.

“Perchè non posso abbracciarti?”

“Perché ne vale della nostra salute… quattordici giorni e poi recupereremo in baci, abbracci e molto altro!” mi dice ammiccando.

“Scemo! Ti accompagno in quella che sarà la tua stanza.”

“Grazie… ma solo per i prossimi quattordici giorni. Dopo mi trasferirò nella tua!” mi dice con tono deciso e io arrossisco.

“Ok”.

E, ancora incredula, lascio uscire il mio migliore amico dalla mia vita e faccio entrare il mio ragazzo.

Sarà dura resistere 14 giorni!

Canzone: Piccola Stella, Ultimo. https://www.youtube.com/watch?v=lVoeJIakscs

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...